ITnews homepage

Social tools
ITnews-letter
  
Rubriche
Agenzie
 

Intel: device caricabili ad induzione già dal 2013

La Integrated Device Technology consentirà di ricaricare uno o più dispositivi senza fili attraverso un computer o un tablet

giovedì 30 agosto 2012


(ITnews) - Roma

Nell'universo Intel da anni si parla di sistemi in grado di ricaricare i dispositivi a distanza senza l'utilizzo di cavi. Nel web era persino nata l'idea che si trattasse di una utopica ricerca relegata ai laboratori dell'azienda e destinata a non uscirne più. Invece un recente comunicato ha spiazzato tutti; Intel ha da pochissimo annunciato che la coiddetta “Integrated Device Technology” (IDT) verrà integrata in prodotti che verranno messi in commercio già dal prossimo anno.

In realtà già sono stati commercializzati alcuni dispositivi in grado di ricaricare una batteria senza l'ausilio di cavi. Però si tratta per lo più di piastre collegate ad una presa di corrente (ovviamente tramite cavo) che generano una “nuvola” di elettroni, che viene catturata dai magneti delle pile. La vera rivoluzione di Intel risiede nel fatto che la IDT verrà implementata in altri dispositivi, ad esempio in ultrabook o – visti gli andamenti di mercato – in tablet.

intel-resonance-charging-demo.jpg

L'antenna IDT sarà collegata direttamente alla batteria dei dispositivi sopra citati e sarà in grado di ricaricare uno o più dispositivi posti nelle vicinanze. Si tratta in poche parole di un caricabatterie ad induzione che attinge ad un'altra batteria ricaricabile a sua volta. La comodità di questa tecnologia risiede nella diminuzione dei cavi, scomodi soprattutto per chi viaggia. Grazie infatti alla IDT sarà possibile portare con sé solo il cavo di alimentazione del pc - o comunque del dispositivo che monta questo nuovo sistema di carica – per poter ricaricare tutti gli altri aggeggi elettronici di cui si fa uso.

Permettetemi di immaginare allora come potrebbe rivoluzionarsi il mercato elettronico se all'antenna IDT si abbinasse anche la batteria a nanoparticelle in soluzione di grafite – di cui vi abbiamo parlato qui. Potenzialmente potremmo dimenticare il fatto che i nostri dispositivi hanno una autonomia limitata.

Ancora non è stata fissata una data per il lancio dell'antenna IDT, ma si ipotizza che venga messa in commercio già dalla prima metà del 2013. Nel frattempo non resta che aspettare e vedere se Intel fornirà ulteriori informazioni a riguardo.

Gabriele Conoci

Notizie correlate
  Silvermont: il nuovo chip Intel per dispositivi mobili
  Intel non produrrà più schede madri per pc desktop
  Intel potrebbe produrre per Apple i chip dei futuri iPad
Commenta questo articolo e condividilo con i tuoi amici

Ultime notizie
29/06/2013 13:13 L’app di Facebook rubava i numeri di telefono degli utenti
26/06/2013 18:25 Leef presenta il primo drive USB a doppio connettore
25/06/2013 00:19 Corea del sud: test sullo streaming online dei film ancora nei cinema
22/06/2013 10:26 Facebook: un bug colpisce i dati di 6 milioni di utenti
20/06/2013 16:20 Tutte le auto saranno davvero connesse alla rete mobile entro il 2025?
18/06/2013 17:57 GEAK Ring: tecnologia NFC compressa dentro un anello
14/06/2013 21:13 UNU: il tablet Android che è anche una consolle
11/06/2013 20:37 Apple: in autunno arriverà iOS 7
08/06/2013 21:30 Anche AMD produrrà chip per Android
06/06/2013 16:19 Computex 2013: tre nuovi smartphone Android da GSmart
03/06/2013 23:42 Nuovo ibrido da Asus: ecco il Transformer Book Trio
31/05/2013 19:42 Samsung venderà presto anche un Galaxy S4 Mini
29/05/2013 00:35 Il nuovo browser di Opera si chiama Next
27/05/2013 14:50 Innodisk svela dischi allo stato solido grandi quanto francobolli
21/05/2013 21:16 Jolla: primo smartphone con Sailfish OS entro il 2013

 
hosted by NICEWEB
ITnews. Copyright (C) 1999-2014 NICE S.r.l. Riproduzione riservata.
Il portale ITnews è realizzato a Roma da NICE S.r.l, Piazza del Popolo 18 - P.IVA 05124321000 - ROC 11637
Reg. Trib. Roma n.209/2004 - ISSN 1723-7351 - Editore e proprietario: NICE S.r.l. - Direttore responsabile: Ettore Gerardi
CHI SIAMO   |  CONTATTI   |  NOTE LEGALI   |  PRIVACY